Cerca nel blog

venerdì 27 settembre 2013

Jack Savoretti e il suo sogno musicale ...

Traduzione e testo di Costantina Limosani
Il video che potete vedere qui sotto è una mia traduzione del bellissimo brano "Braking The Rules" del bravissimo cantautore Jack Savoretti, di cui ho recentemente parlato nell'altro mio blog ( http://respirovita.blogspot.it/2013/09/la-magia-dei-sogniil-nuovo-sognatore.html) dove di norma parlo di poesia, di vita comune ed ogni tanto di quella che io reputo buona musica.

Questa è però la sede giusta in cui parlare in maniera più approfondita di questo giovane autore di chiare origini italiane e lo faccio traducendo (spero nella maniera più appropriata quello che lo stesso Jack rivela nel suo sito ufficiale: www.jacksavoretti.com) .


Con la sua voce roca , la testa piena di melodie orecchiabili e una storia da raccontare, Jack Savoretti sembrerebbe avere tutte le carte in regola per poter sfondare nel grande panorama musicale mondiale. Eppure, nonostante due album al suo attivo e recensioni entusiastiche, poco più di un anno fa stava per chiudere la sua musica in un cassetto. All'età di 27 anni, sposato e con un figlio in arrivo, Jack lasciò la precedente casa discografica disilluso e disgustato dal mondo del Music business.
 "Stavo seriamente pensando di mollare tutto", ammette, poi , la scorsa estate una canzone gli continuava a ronzare per la testa, era una nuova linfa vitale, una nuova spinta nella giusta direzione artistica: "Stavo pensando che la mia carriera fosse finita prima ancora che fosse davvero iniziata, questa canzone è arrivata e mi ha fatto capire che dovevo fare un altro album ".

Quella canzone, ' Knock Knock , ' è uno dei 13 brani che compongono l'album "Before The Storm"
( prima della tempesta). E ' il terzo album per Jack , ma che lo vede come un nuovo inizio: "Per me questo è come ricominciare tutto da capo; i primi due album sono arrivati dalla mia immaginazione, da qualcosa che realmente non avevo vissuto ma per questo ho attinto dalla mia esperienza personale . "

Le canzoni di ' Before the Storm ' delineano un rapporto turbolento e articolano il dilemma emotivo di un giovane uomo diviso tra il godere la sua libertà e sistemarsi con l'amore della sua vita. Ci sono brani veloci e brani lenti, quelli tristi e quelli felici, canzoni che narrano di notti giovani e selvagge in città e notti passate nell'oscurità dell'anima. Brani introspettivi e ben diversi tra loro, in comune hanno però la genuinità,  l'onestà dei testi e l'orecchiabilità delle canzoni.
Figlio di una modella polacco-tedesca, i cui genitori erano sfuggiti  all'Olocausto, e di un attore italiano scappato di casa per sfuggire minacce di morte terroristiche, è cresciuto a Londra, Italia e poi Svizzera . Dopo aver trascorso infanzia ed adolescenza " guardando il mondo fuori dalla finestra ", sognava di diventare un calciatore, poi dopo aver visto all'età di 16 anni il film "Il Laureato" voleva andare in California a studiare recitazione ma soprattutto restò folgorato dalla colonna sonora di Simon & Garfunkel... Era determinato e deciso Jack..ma l'ambizione di andare in America fu drammaticamente ostacolata da quell'11 settembre 2001 "Mi sono svegliato su un aereo a metà strada attraverso l'Atlantico con jet militari al di fuori del finestrino mentre il comandante ci diceva che il Pentagono era stato colpito, e le Torri Gemelle non erano più in piedi. " Quattordici ore spaventose dal decollo da Zurigo all'atterraggio a Ginevra . "Il mio sogno Californiano è naufragato in maniera piuttosto brusca ".

Quando finalmente andò a Los Angeles, trovò una nazione sotto shock, ma si innamorò della città e della sua musica . Incoraggiato dalla madre, che negli anni da modella incrociò le strade di Hendrix e degli Stones, prese la chitarra e cominciò a scrivere brani per le poesie che aveva scritto a scuola .

Il risultato è stato ' Between The Minds', (tra le menti), un album di debutto che mostra a tutti la voce roca ed il talento di Jack per una melodia orecchiabile. Con questo lavoro, attirò l'attenzione di  Radio 2 e fu invitato al tour in Europa insieme a Corinne Bailey Rae, che si concluse con un concerto di fronte a  9.000 spettatori all'Hammersmith Apollo .

Ma Jack, che nel frattempo aveva creato la sua etichetta indipendente, combatteva la sua battaglia contro lo star system per essere ascoltato: "E 'stato proprio il momento sbagliato per me cercare di sfondare", racconta.

Un tour in tutte le filiali in Gran Bretagna della nota catena "Caffè Nero"  ha contribuito a generare finalmente un buon interesse su Jack, ma il suo secondo album, "Harder than Easy"   (Più duro che Facile), non è riuscito a raggiungere il pubblico che meritava come quando era ancora legato alla sua precedente casa di produzione.
Torniamo rapidamente indietro, è primavera del 2012... Jack è in studio a due passi da casa sua, registra in soli quattro giorni presso KensalTown Studios, ' Before the Storm ' prodotto da Martin Terefe ed i suoi collaboratori, uno staff scandinavo con alle spalle una serie di successi per artisti quali James Morrison e Jason Mraz. E' il successo tanto atteso!

"Dopo otto anni ho finalmente trovato il mio suono", dice Jack . "Mi sento come se fosse questo il mio primo album . I primi due li sentivo come la  formazione dei miei anni universitari, e questo si sente come il mio primo vero lavoro . Mi sono seduto e ho deciso che volevo fare un grande album, in cui ogni canzone potrebbe stare da sola e tuttavia essere parte di un grande album . Penso che ci siamo riusciti... sono molto orgoglioso di questo album " .

Beh..che altro aggiungere se non che...noi siamo orgogliosi di te Jack!



14 commenti:

  1. Brava Costy, hai scritto proprio tutto dettagliatamente. La canzone è magnifica.
    Avra' successo. Un grande abbraccio , buon fine settimana.

    RispondiElimina
  2. Weee più veloce della luce!! Grazie cara..fallo ascoltare a Davide gli piacerà di sicuro!

    RispondiElimina
  3. l'avevo ascoltato tempo fa ..al tempo del tuo altro post nell'altro tuo blog .....sai che l'altra volta non volevo arrivare impreparata perchè una canzone non fa l'artista ......e cosi ero andata a sfogliare un pò la sua musica ....e sai che non mi fermo solo alla musica di per se ma per me sono di fondamentale importanza anche le parole ...se no diventa e potrebbe diventare come un tormentone e niente più .....ne avevo trovata una che mi aveva colpito ....ma poi il tempo mi è stato tiranno che mi è sfuggita ....quindi posso dirti quello che sento da questa canzone ....a parte la sua voce che è il mio genere roca graffiante ....non liscia che potrebbe diventare comune ....quindi ha una voce particolarissima....e poi il genere ....questo genere ...non vorrei sparare una delle mie cavolate quindi me lo trattengo .....bhe che dirti ......devo riprendere quel tempo per ifarmi quel giro sulla sua musica .....perchè merita e stramerita ......sai questa ora è la terza volta che l'ascolto ...ed ogni volta l'ascia quel brivido sulla schiena ...si sente il testo anche senza traduzione perchè mette la giusta dose di forza e di coraggio mischiato a quella paura che"prova" ed è un mix bellissimo dato dalla sua voce e non solo dal tono .......ma dall'interpretazione
    buon w.e. costy ........un bacione costy......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Barbara sono davvero felice che ti sia piaciuto, è una persona con un'anima particolare e un modo di cantare che arriva dritto al cuore..almeno per me è stato così dal primissimo ascolto e da allora non lo abbandonato più. E' come dice lui stesso del suo ultimo lavoro..ogni canzone è a sé l'album è bello tutto. Se ritrovi la canzone di cui parli mi farebbe piacere ascoltarla.
      Un abbraccio ..buon week end anche a te

      Elimina
    2. sai che è diventata un tarlo anche per me quella canzone a cui mi riferivo?...ho provato un paio che dal titolo mi dicevano qualcosa ...ma poi approfondendole no......e io a te ti suono....ho letto ora la mail.....che dirti costy......volevo lasciartelo qua.....GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE.......è un altro tuo regalo davvero stupendo.......poi me lo riporto dove sai .....e cosi domani o dopo scovo in altre canzoni e ti dico quale era ......
      non so più che dirti per dirti grazie....davvero grazie infinite..........

      Elimina
    3. Il tuo entusiasmo mi riempie di gioia.. E pensa sei tu l'artefice di queste traduzioni che cominciano a piacermi e sai una cosa..ho scoperto ieri che il mio video di emmanuel ha raggiunto 8209 visualizzazioni!! e sono arrivati anche commenti dalla Francia..pensa te !!
      Alla prossima
      PS..sono appena rientrata dal concerto di Pilar..parlerò di lei alla prossima puntata ^_^

      Elimina
  4. Buonasera Costy,
    non conoscevo questo brano musicale, ma lo trovo molto orecchiabile.
    Grazie per il garbato commento che hai lasciato su "Poesie in Vetrina".
    Un cordiale saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per aver apprezzato questo ragazzo e le mie parole in "Poesia in Vetrina".

      Costy

      Elimina
  5. Riascoltando più attentamente il brano, devo riconoscere che questo giovane è veramente bravo. Ha un timbro di voce assai accattivante, inoltre è originale.
    Sugli artisti sottovalutati, snobbati o ignorati si potrebbe aprire un capitolo senza fine, perciò mi limito a dire che Savoretti è veramente in gamba e lo dice uno figlio di musicisti, che ha respirato musica da quando è nato e tuttora gravita nel mondo dello spettacolo.
    Ancora un cordiale saluto ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero..caro guardiano. La sua voce ti porta in una dimensione nuova e particolare..non a caso viene da molti definito il nuovo Bob Dylan. A volte, chi come me non è musicista ma semplice fruitore, si lascia trascinare da un'insieme di sensazioni inspiegabili che magari sono anche molto personali, quindi potrebbero non essere uguali per tutti...quando però chi come te in mezzo alla musica ci è nato e ne apprezza la valenza è tutt'altra cosa. Jack sarà felice di saperlo e io sono contenta di averlo portato alla vostra conoscenza.

      Elimina
  6. Non immaginavo lo conoscessi personalmente.
    A questo punto, fagli i complimenti anche da parte mia ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro guardiano..non lo conosco personalmente..sarebbe troppo! Ma lui passa a leggere il mio blog ^_^ e condivide nella sua pagina fb alcuni post..ieri per esempio ha messo il "mi piace" al post " La fierezza di un soldato" da respirovita. Quindi sono certa che passerà a leggere i vs commenti.
      Un abbraccio

      Elimina
  7. > Ma lui passa a leggere il mio blog ^_^

    Beh, non mi pare poco ;-)
    Comunque, complimenti per la tua sensibilità artistica.
    A rileggerci...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ..sì, sono contenta ^_^.. a presto

      Elimina